INPS: incremento delle prestazioni di invalidità civile

Con circolare n. 107 del 23 settembre 2020 l’INPS fornisce indicazioni e chiarimenti in merito all’attuazione dell’articolo 15 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, nella parte in cui, nel recepire la sentenza della Corte Costituzionale n. 152 del 23 giugno 2020, estende ai soggetti invalidi civili totali o sordi o ciechi civili assoluti titolari di pensione o che siano titolari di pensione di inabilità.
A decorrere dal 20 luglio 2020, agli invalidi civili totali, ciechi assoluti e sordi titolari di pensione di inabilità è riconosciuta d’ufficio una maggiorazione economica tale da garantire un reddito complessivo pari, per il 2020, a 651,51 euro per tredici mensilità.

Requisiti anagrafici
Il diritto alla maggiorazione è riconosciuto a tutti i titolari di pensione di inabilità, in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge, che hanno compiuto diciotto anni.

Requisiti reddituali
Per avere diritto al beneficio sono necessari i seguenti requisiti reddituali (importi 2020):
a) il beneficiario non coniugato deve possedere redditi propri non superiori
a 8.469,63 euro (pari all’importo massimo moltiplicato per tredici mensilità);
b) il beneficiario coniugato (non effettivamente e legalmente separato) deve
possedere: redditi propri di importo non superiore a 8.469,63 euro; redditi cumulati con quello del coniuge di importo annuo non superiore a 14.447,42 euro.

E’ doveroso fare una precisazione; ovvero la differenza tra:

  • PENSIONE di INABILITÀ CONTRIBUTIVA che deriva dai contributi da lavoro e l’importo è variabile, dovuto da quanti anni di versamenti si sono fatti e dalla retribuzione (più è alta più di versa e più alta sarà la pensione) 

e

  • PENSIONE DI INVALIDITÀ CIVILE dove nei casi più gravi incorpora L’INDENNITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO, questa pensione viene riconosciuta considerando SOLO il requisito sanitario, l’erogazione dell’accompagno non è  soggetta a limiti di reddito, mentre per percepire la Pensione di 286,81 (che differisce dall’Assegno in base alla percentuale, invalido dal 75 al 99%; inabile 100%) non si devono superare i limiti di reddito di € 16.982,49, cosa diversa recita la nuova norma che per avere la MAGGIORAZIONE in oggetto, la persona singola non deve superare € 8,469,33 mentre se coniugato si considera prima il reddito singolo (€ 8.469,33)  poi quello coniugale di €14.447,42.

Di seguito alcuni esempi pratici:

  1. Persona inabile non coniugata ha un reddito di € 12.000,00 annuo; ha diritto alla pensione di € 286,81 ma non può beneficiare della maggiorazione poiché supera. il limite di € 8.469,33
  2. Inabile coniugato con reddito personale di € 12.000,00, il coniuge nessun reddito, non ha diritto alla maggiorazione in quanto supera, anche in questo caso, il limite di € 8.469,33.
  3. Coniugato reddito personale € 6.000,00 coniuge € 8.000,00 avrà diritto alla maggiorazione.

Per i soggetti invalidi al 100% titolari di prestazioni di invalidità civile e in possesso dei requisiti di legge, l’adeguamento sarà riconosciuto in automatico, con decorrenza dal 20 luglio 2020. Tali soggetti quindi non dovranno presentare nessuna domanda.

Per i soggetti titolari di pensione di inabilità ex lege 222/1984, invece, l’adeguamento sarà attribuito a seguito domanda dell’interessato, presentata attraverso i consolidati canali dell’Istituto, i patronati o i Caf. Per le domande presentate entro il 30 ottobre 2020 la decorrenza, in presenza dei requisiti di legge, sarà riconosciuta dal 1° agosto 2020. Negli altri casi, la decorrenza sarà dal primo giorno del mese successivo alla domanda. 

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta <a href="https://www.aisla.it/cookie-policy/">questa pagina</a>.</p><p style="margin-top:-5px;">Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi