Fascicolazioni diffuse e persistenti

Dal Blog del prof. Mario Sabatelli di Repubblica
“Buonasera Dottore,
Da circa un anno soffro di fascicolazioni diffuse in tutto il corpo. Le avverto praticamente tutti i giorni, sono sempre migranti (magari mi colpiscono il polpaccio, poi la spalla e quindi l’addome) e durano pochi secondi. Talvolta mi è capitato di averle per più tempo su un determinato muscolo, sempre diverso. Ho eseguito una visita neurologica (negativa) e un’elettromiografia del muscolo del polpaccio di una sola gamba. Volevo porle alcune domande.
A distanza di quanto tempo dall’insorgenza delle fascicolazioni senza alterazioni muscolari o motorie si può escludere una causa più grave?
L’EMG ai soli muscoli del polpaccio può essere considerata idonea per escludere malattie del motoneurone?
Nel referto del neurologo al quale mi sono rivolto, ha scritto che le mie non era fascicolazioni ma miochimie causate dall’ansia. C’è la possibilità di distinzione tra miochimie e fascicolazioni oppure sono la stessa cosa?
L’ansia può causare le stesse e farle durare per così tanto tempo? La ringrazio per la pazienza e mi scuso per la quantità di domande.

Gentile lettore,
la presenza di fascicolazioni è un evento che nella gran parte dei casi non riveste alcun significato patologico. In particolare le caratteristiche da lei citate, la breve durata e la “migrazione” da un muscolo all’altro, sono indicative di irritazione momentanea dei neuroni motori e quindi incompatibile con la possibilità di una sottostante patologia, per definizione persistente.
La visita neurologica normale è un elemento importante. È vero che le fascicolazioni possono precedere in rari casi l’insorgenza dei deficit motori, ma solo nel caso delle fascicolazioni persistenti, dove per persistenza si intende la loro presenza costante in un determinato gruppo muscolare. Se il suo medico ha ritenuto di esaminare un solo muscolo avrà avuto i suoi motivi, probabilmente quella di esaminare il muscolo più “colpito” dalle fascicolazioni. Se questo è negativo, lo saranno a maggior ragione gli altri.
Le miochimie sono differenti e non serve fare qui ulteriori descrizioni. L’ansia sicuramente contribuisce alle fascicolazioni ma soprattutto a farne un problema senza motivo.

Leggi anche

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta <a href="https://www.aisla.it/cookie-policy/">questa pagina</a>.</p><p style="margin-top:-5px;">Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi