Dolori “mobili” e transitori: cosa possono essere?

Dal Blog del prof. Mario Sabatelli di Repubblica
“Gentile Professore,
ormai da tempo soffro di dolori “mobili”, che si spostano nel corpo e in assenza di traumi. Compaiono, limitando molto anche i movimenti, e poi scompaiono nel giro di qualche settimana. Prima a una gamba, poi a un braccio e ora non riesco a piegare il polso (anche se nel giro di qualche giorno la mobilità è migliorata notevolmente). Ho provato ad andare da diversi medici, ma a carico dei singoli arti o tratti del corpo non sembra esserci nulla. Mi chiedo se non possa essere una patologia più generale dei muscoli o dei nervi. Quale specialista all’interno della neurologia potrebbe aiutarmi a capire, anche escludendo le diverse possibilità. Sono una donna di 41 anni, normopeso, con una vita non particolarmente sedentaria e fino a poco fa sono stata complessivamente bene. Grazie

Gentile Lettrice,
da quanto si può comprendere dal racconto dei suoi sintomi è poco probabile che si tratti di un problema neurologico. E’ opportuna una valutazione da parte di un reumatologo che, se lo riterrà utile, indicherà eventualmente altre visite specialistiche.

Leggi anche

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta <a href="https://www.aisla.it/cookie-policy/">questa pagina</a>.</p><p style="margin-top:-5px;">Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi