COVID-19 e SLA: l’esperto risponde

Sono giorni difficili per il nostro Paese. Chiamano tutti noi alla responsabilità di comportamenti e scelte che non avremmo mai pensato di dover assumere.

Questo periodo è ancora più delicato per le nostre famiglie, ciascuna nella sua diversità di situazione e indirizzo, ma accomunate da un diffuso senso di confusione per via della quantità d’informazioni che stanno circolando attraverso tutti i canali di comunicazione.

Sono pervenute dalla nostra comunità, infatti, molte richieste di chiarimento sui comportamenti da adottare per affrontare l’emergenza coronavirus.

Abbiamo raccolto e sottoposto le domande agli esperti della nostra Commissione Medico Scientifica e del Centro d’Ascolto.

Di seguito le risposte ai quesiti ricevuti. Aggiorneremo costantemente la pagina con eventuali ulteriori approfondimenti e informazioni utili.

Invia la tua domanda a centroascolto@aisla.it

1 Quali sono le raccomandazioni in merito all’assistenza domiciliare per gli accessi di medici, infermieri, FKT, logopedisti, psicologi, OSS? 

La raccomandazione generale è quella di mantenere i servizi maggiormente necessari, in particolare la figura del medico e dell’infermiere. Starà alla valutazione del singolo, e dell’ente che eroga il servizio, definire l’eventuale sospensione temporanea delle altre figure assistenziali

2 Quali sono le precauzioni per le visite di famigliari parenti e amici?

Valgono le raccomandazioni ministeriali, ovvero di ridurre al minimo i contatti, compresi quelli con i bambini, di mantenere le distanze di sicurezza di almeno 2 metri, di lavarsi accuratamente le mani prima di accedere alla stanza della persona malata, e di non presentare febbre, tosse, o problematiche respiratorie

3 Quali sono le precauzioni per le figure di badanti o assistenti familiari?

Valgono le stesse precauzioni della domanda n. 2). Attenzione va posta alle figure di badanti/assistenti personali che non prestano esclusivamente servizio per una persona, invitandole a non usare i mezzi pubblici, ad utilizzare abiti o divise dedicate e i DPI illustrati al successivo punto 4)

4 Cosa sono e a cosa servono i DPI?

I DPI – Dispositivi di Protezione Individuale – sono le mascherine, guanti, camici monouso, occhiali di protezione, ecc. Nello specifico, per gli operatori sanitari è raccomandato l’utilizzo di mascherina chirurgica e guanti

5 E’ necessario misurare la febbre tutti i giorni?

Per la persona malata è consigliabile la misurazione della temperatura mattina e sera, per il personale di assistenza (badanti/assistenti familiari) e per i caregive una volta al giorno

6 Cosa e come devo disinfettare (superfici, oggetti, abiti, ecc)?

E’ buona norma disinfettare (con disinfettanti a base di cloro o alcol) quotidianamente le superfici, i pavimenti e gli oggetti presenti nella stanza del malato, e in particolar modo ogni qualvolta vi sia  l’accesso di persone che provengono dall’esterno

7 Quali comportamenti devono tenere i familiari che, esclusivamente per motivi di necessità, devono uscire per recarsi in farmacia o a fare la spesa?

Devono attenersi alle disposizioni governative (vedi Misure igienico-sanitarie), mantenere le distanze di sicurezza, e se possibile indossare guanti monouso per fare la spesa.

Inoltre è disponibile come da locandina allegata, un servizio di consegna farmaci a domicilio.

8 E’ consigliata l’assunzione di farmaci / integratori per il sistema immunitario? Se sì quali?

No, al momento non ci sono indicazioni specifiche

9

Ci sono indicazioni specifiche di protezione, oltre a quelle diffuse con i decreti del Governo, a tutela per le persone con SLA che non hanno problematiche respiratorie?

In questo caso è necessario seguire le indicazioni del DPCM 8 marzo 2020, vedi Misure igienico-sanitarie

10

A chi possiamo rivolgerci?

In caso di sintomi o dubbi, rimani in casa, non recarti al pronto soccorso o presso gli studi medici ma chiama al telefono il tuo medico di famiglia o la guardia medica.

I numeri utili a disposizione sono:

Numero verde della tua regione.

Numero di pubblica utilità 1500

Numero unico di emergenza: contattare il 112 oppure il 118 soltanto se strettamente necessario. 

Centro Ascolto AISLA: contattare il 02.66982114 oppure centroascolto@aisla.it

MC

Misure igienico-sanitarie:

a)  lavarsi  spesso le  mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;      

b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono  di infezioni respiratorie acute;

c) evitare abbracci e strette di mano;       

d)  mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro indossando la mascherina;       

e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);       

f) evitare  l’uso promiscuo  di bottiglie e bicchieri,  in particolare durante l’attivita’ sportiva;       

g) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;       

h) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;       

i) non prendere farmaci antivirali e antibiotici,  a meno che siano prescritti dal medico;

l) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.

Aggiornato al 13 maggio 2020

DOMANDE FREQUENTI

Notizie correlate

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi