Categoria: emilia romagna

ESTATE 2020: UNA STAGIONE CHE RICORDEREMO PER SEMPRE

A poche settimane di distanza da quella che rimarrà senza dubbio un’estate che non dimenticheremo mai, possiamo affermare che, grazie all’impegno e alla perseveranza di persone straordinarie, ce l’abbiamo fatta! Abbiamo attraversato mesi caratterizzati da timore e incertezza, (altro…)

Caregiver familiari, l'Emilia Romagna va avanti mentre la legge nazionale è ferma

Caregiver familiari, l'Emilia Romagna va avanti mentre la legge nazionale è ferma

A tre anni dalla legge regionale, la prima in Italia a riconoscere il caregiver familiare, l’Emilia Romagna pubblica le linee attuative. In Senato invece la legge nazionale è ferma, in attesa di arrivare a un testo unificato
In Commissione Lavoro del Senato, i lavori per arrivare a riconoscere la figura del caregiver familiare e dargli sostegno sono fermi da metà maggio, in attesa di pervenire a un testo unificato, atteso già per il 29 marzo. Si parte da tre ddl alquanto distanti, per contenuti e filosofia (il 2048 a firma di Cristina De Pietro, il 2128 di Laura Bignami e il 2266 a firma Ignazio Angioni (li abbiamo presentati qui). Un milione di italiani si prende cura di genitori non autosufficienti e (altro…)

A Ferrara continua il progetto di sostegno psicologico per persone con SLA e caregiver

A Ferrara continua il progetto di sostegno psicologico per persone con SLA e caregiver

Ha suscitato grande soddisfazione nelle persone con Sla e nei loro caregiver il “Progetto di Sostegno Psicologico“, che si è realizzato grazie all’impegno economico ed organizzativo di Aisla Ferrara per il quarto anno consecutivo sul territorio provinciale.
In dieci mesi di attività, grazie ad un contributo di circa 2.000 euro assicurato dalla sede ferrarese di Aisla coordinata dal referente Alberto Botti, sono stati realizzati 47 incontri rivolti a quattro pazienti. (altro…)

Casa del sollievo, continua il sostegno di AISLA Ferrara

Casa del sollievo, continua il sostegno di AISLA Ferrara

Continua il sostegno da parte della sede Aisla Ferrara al progetto per la costruzione della “Casa del sollievo” promosso  da Fondazione ADO Onlus di Ferrara ed a cui la locale sede Aisla coordinata da Alberto Botti ha aderito da ormai 4 anni destinandovi già 7.500 euro tra il 2014 ed il 2016. Anche quest’anno Aisla Ferrara ha deciso di supportare la costruzione dell’opera
(altro…)

Il fondo per la non autosufficienza in Emilia Romagna

Il fondo per la non autosufficienza in Emilia Romagna

Con il DGR 2068/04 alle persone affette da gravi disabilità veniva già erogato un assegno di €23,00 al giorno, tra cui gli ammalati di sla. (con un ISEE del nucleo familiare non superiore ad € 34.000,00)
Un ulteriore contributo che si aggiunge all’assegno pari a €160,00 mensili, destinato alle famiglie che assumono con regolare contratto un assistente familiare. ( criteri stabiliti con DGR 1206/08 )
FNA2011: con DGR 1762/2011 è stato introdotto un nuovo livello dell’assegno di cura per le persone con gravissime disabilità, tra cui gli ammalati di sla, pari ad € 34,00 al giorno.
(con un ISEE del nucleo familiare non superiore ad € 34.000,00)
FNA2013: uguale
FNA2014:con DGR 256 del 3 marzo 2014 per gravissime disabilità acquisite, tra cui gli ammalati di sla, ai fini dell’accesso dell’assegno di cura viene inserita una nuova soglia dell’ ISEE pari ad €55.000,00, riferita all’intero nucleo familiare.
Con decorrenza 1 dicembre 2014 DGR 1732/14 da € 35,00 a 45,00, l’assegno di cura alle persone con gravissime disabilità assistite al domicilio, tra cui gli ammalati di sla, che manifestano bisogni di assistenza particolari elevati nell’arco delle 24 ore (ventilazione artificiale, frequenti aspirazioni,presenta CVC…)
Sono in vigore 2 livelli di contribuzione giornaliera:
€ 23,00 per persone con gravissima disabilità acquisita,che si trovano in una situazione di totale non autosufficienza, di totale dipendenza e che necessitano di assistenza continua h24.
€ 45,00 come sopra indicato.
FNA2015, 2016: come sopra, importi inviariati, l’assegno di cura è stato regolarmente erogato.
Altre provvidenze

Servizi al domicilio

Servizi al domicilio

MODENA
I fisioterapisti dell’associazione sviluppano in tutti i giorni della settimana e per tutto l’anno, presso il centro fisioterapico della associazione e anche a domicilio, attività motoria a favore degli ammalati SLA in collaborazione e ad integrazione del servizio offerto dalle strutture sanitarie pubbliche.
PIACENZA
E’ attivo il progetto di fisioterapia a domicilio.

Sostegno economico

Sostegno economico

MODENA
La sezione organizza diversi eventi per la raccolta fondi da destinare alle attività a favore delle persone affette da SLA e alle loro famiglie che versino in stato di bisogno e difficoltà.
PARMA
La sezione organizza diversi eventi per la raccolta fondi da destinare alla ricerca e a progetti sul territorio finalizzati a migliorare la qualità di vita delle persone malate e delle loro famiglie.

Sportello di ascolto

Sportello di ascolto

FORLI’-CESENA
ogni lunedì dalle 15 alle 18
e-mail: giuseppebrescia45@gmail.com
tel: 347 4273636
presso la sede ASSIPROV di Cesena – via Serraglio, 18
VOLANTINO SPORTELLO
I volontari organizzano le visite domiciliari programmate con il coordinatore del Team SLA con lo scopo di conoscersi ed offrire il proprio supporto.

MODENA
dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12
Tel. 059 2033840
presso la sede di AISLA Modena in Via Canaletto Sud n. 88

PARMA
giovedì dalle ore 10 alle ore 12 (luglio e agosto su appuntamento)
Tel. 3474597597 – 3488115034
presso la sede ANMIC in via Stirone n. 4

REGGIO EMILIA
Vengono organizzate visite al domicilio da parte dei volontari per incontro e risoluzione problemi.

Supporto Psicologico

Supporto Psicologico

FERRARA
Percorsi di sostegno psicologico che prevedono incontri individuali, al domicilio o in ambulatorio. Attività completamente gratuita per l’utente in collaborazione con il DH di Neurologia del Nuovo Ospedale S. Anna di Cona e si propone di accogliere i bisogni emergenti nelle diverse fasi della malattia ed offrire supporto al paziente ed alla sua famiglia. L’obbiettivo primario del progetto è quello di garantire supporto emotivo contenendo i sintomi dell’ansia e della depressione del paziente, dei familiari e del caregiver, favorire l’accettazione della malattia, sostenere i processi decisionali, supportare nei momenti di criticità, sostenere i cambiamenti di vita e favorire la riorganizzazione delle abitudini e dei ruoli personali e famigliari. Una particolare attenzione è rivolta, infatti, ai minori e agli adolescenti con l’obiettivo di accompagnare le famiglie nel difficile compito di comunicare su questi temi con i figli.
Data la risposta positiva al progetto, AISLA Ferrara lo riproporrà nel periodo ottobre 2017-giugno 2018, in attesa che trovi piena applicazione il PDTA per i malati Sla licenziato ad inizio 2017 dall’Azienda Ospedaliera e dalla AUSL di Ferrara, dove è previsto anche il supporto psicologico fornito dalle istituzioni sanitarie sia in sede ospedaliera che sul territorio. L’obiettivo è far sì che il servizio possa comunque essere garantito senza soluzione di continuità a malati e famiglie.
FORLI’ CESENA
Da aprile 2016 la sede Aisla Forlì Cesena ha attivato un progetto di supporto psicologico per 8 pazienti e le loro famiglie, individuati dalla stessa sede Aisla in collaborazione con l’Equipe SLA multidisciplinare ospedaliera di Forlì. Attualmente i pazienti seguiti presso la sede di AISLA Forlì-Cesena, quando possibile, o presso il loro domicilio  tramite colloqui mensili o quindicinali sono 5. Un paziente sta continuando i colloqui individuali, in due situazioni proseguono i colloqui con la coppia, uno in elaborazione del lutto ed uno appena inserito nel progetto.
MODENA
La psicologa dell’associazione programma incontri periodici, sia personalizzati che di auto aiuto, presso la sede della sezione e anche a domicilio; la psicologa è presente in sede due mezze giornate a settimana.
PARMA
Dal 2012 la sezione sostiene economicamente l’attività svolta da una psicologa all’interno dell’equipe multidisciplinare Sla
dell’Azienda Ospedaliera di Parma. L’impegno della psicologa è caratterizzato da varie tipologie di intervento: valutazioni in prima visita di pazienti con diagnosi recente; attività di consulenza per i pazienti in regime di ricovero ospedaliero (fasi acute o scelte terapeutiche); attività di supporto terapeutico ambulatoriale a pazienti e/o familiari; organizzazione di Gruppi di Aiuto per familiari e incontri formativi per volontari; incontri periodici con le psicologhe dei Distretti AUSL di Parma per la creazione di una rete di collaborazione interaziendale (AUSL-OSPEDALE) relativamente alla patologia della Sla; incontri con équipe ospedaliera e distrettuali.
REGGIO EMILIA
Gruppi di Aiuto (GdA) per malati e familiari;supporto psicologico al domicilio per malati e familiari.

Tempo libero accessibile

Tempo libero accessibile

MODENA
La sezione organizza attività ricreative quali cene sociali e attività ludiche presso la propria sede e, inoltre, promuove ed organizza, una volta all’anno, soggiorno termale presso centro attrezzato della località di Abano Terme.

Trasporto attrezzato

Trasporto attrezzato

MODENA
E’ attivo con mezzo attrezzato, fornito dalla sede nazionale,IL trasporto gratuito per ammalati SLA da/per casa/centro sanitario/associazione.
PARMA
Dal 2012 è attiva una Convenzione tra la sezione e l’Assistenza Pubblica di Parma per il trasporto dei malati in carrozzella nell’ambito del territorio comunale a mezzo di apposito pulmino. Il servizio, disponibile 7 giorni su 7, va ad integrazione del servizio verso le strutture ospedaliere in quanto è specificamente rivolto ad esigenze personali del malato (visite a parenti ed amici, funzioni religiose o civili ecc.) non sempre soddisfabili con i normali mezzi di trasporto.
Il trasporto dei malati Sla e di eventuale loro accompagnatore è gratuito in quanto le spese sono a carico della sezione.

Arcispedale S. Anna di Ferrara

Arcispedale S. Anna di Ferrara

U.O. neurologia
C.so Giovecca, 203 edificio 4, area arancione – 44100 FERRARA (FE)
Telefono: 0532 237208 (segreteria) – 0532 236265 (ambulatorio Day Hospital)

Referente

Dr. Rocco QUATTRALE
Tel 0532-237469
Fax 0532-237201
e-mail quatrale@iol.it

Ospedale di Ravenna

Ospedale di Ravenna

U.O. neurologia
Viale Randi, 5 48100 RAVENNA (RA)
Telefono: 0544 285340 – 0544 285393

Responsabile
: Dr. Fabrizio Rasi f.rasi@ausl.ra.it
Tel. per prenotazioni: 0544 285521 (Lun-Sab 08.30-13.00)
Tel. per info: 0544 285520

Ospedale G.B.Morgagni-L.Pierantoni di Forlì

Ospedale G.B.Morgagni-L.Pierantoni di Forlì

U.O. neurologia
Via Carlo Forlanini, 34 47100 FORLI’ (FC)
Telefono: 0543 731111
Fax 0543 735269
Tel: 0543 735230 – 0543 735230
info e prenotazione: Lun-Ven 8-12.30
Responsabile Dr. Walter Neri

Ospedale Infermi di Rimini

Ospedale Infermi di Rimini

U.O. neurologia
Viale Settembrini, 2 479 RIMINI (RN)
scala D – III piano
Tel. 0541 705505 (segreteria) – 0541/705600 (direzione)
Fax: 0541 705602
e-mail neurologia@auslrn.ne
Responsabile Dr. Alessandro Ravasio

Ospedale Maggiore di Parma

Ospedale Maggiore di Parma

U.O. clinica neurologica – Dip. neuroscienze

Padiglione Centrale (ex Monoblocco pad. 06) 4° piano
Ambulatori Padiglione Barbieri (pad. 11) 3° piano
Telefono: 0521 704100
Direttore: Dr. Giovanni Pavesi
Referente Sla: Dr.ssa Lucia Zinno e-mail: lzinno@ao.pr.it
Ospedale S. Maria della Scaletta di Imola

Ospedale S. Maria della Scaletta di Imola

U.O. neurologia
Via Montericco, 4 40026 IMOLA (BO)
Telefono: 0542 662836 – 0542 662820
Referente: D.ssa Vittoria MUSSUTO
Tel 0542-662818/36
Fax 0542-66212820
Centralino 0542/662111

Ospedale S. Agostino Estense di Modena

Ospedale S. Agostino Estense di Modena

U.O. clinica neurologica
Via Giardini 1355 – Loc. Baggiovara – 41100 MODENA (MO)
Telefono: 059 3961111
Referente: D.ssa Jessica MANDRIOLI
Ambulatorio Multidisciplinare Malattie Motoneurone
Tel. Reparto Neurologia: 059 3961658
e-mail j.mandrioli@ausl.mo.it
Centralino: 059.435111

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi