Campania, 23 milioni di euro dal FNA 2013: l'impegno di Aisla

Pronti 23milioni di euro per i malati gravi non autosufficienti, tra cui le persone con Sla, come emerso dall’incontro in Regione Campania tra Bianca D’Angelo, assessore alle politiche sociali, e l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

La Regione si impegna a riconoscere in modo automatico i contributi ai malati di Sla gravi, eliminando l’obbligo di ripetere le visite mediche periodiche di controllo che le Asl effettuano per capire chi ha diritto ai contributi del Fondo per le Non Autosufficienze. I 23 milioni provengono dal Fondo 2013, destinato all’assistenza domiciliare per i malati gravi, tra cui le persone con Sla che in Campania sono più di 400. La Regione si impegna inoltre a verificare la corretta erogazione delle risorse alle famiglie.
FONTE: REGIONE CAMPANIA

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta <a href="https://www.aisla.it/cookie-policy/">questa pagina</a>.</p><p style="margin-top:-5px;">Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi