Fabio Lucioni

La collaborazione con Fabio Lucioni nasce nel 2017 quando sua moglie, giovane fisioterapista, incontrò il suo primo paziente: un uomo affetto da SLA. Da qui Fabio venne a conoscenza di questa malattia e, ritenendo che se ne sentisse parlare ancora troppo poco, decise di fare subito qualcosa mettendo all’asta la sua fascia da capitano del Benevento. Così, nel 2017, riuscì a raccogliere e donare alla sezione di Salerno di AISLA Onlus un contributo di 1.000 euro.

Ma il supporto dell’attuale difensore del Lecce Calcio non si è fermato a questo.

Se il Lecce passerà in Serie A me ne andrò in bicicletta da qui fino alla città di mia moglie, Benevento

L’aveva annunciato Fabio Lucioni lo scorso anno e, vista la vittoria della squadra, dovette rispettare la promessa, pur non essendo certo un appassionato di ciclismo.

La sua pedalata è partita il 30 maggio 2019 da Lecce e si è conclusa a Benevento il 1 giugno.

A motivarlo in questa impresa sportiva una nobile causa: la lotta alla SLA – Sclerosi Laterale Amiotrofica, che l’ha portato a muoversi per chi non può più farlo. Ha percorso i 300 km in bicicletta indossando una maglia con il logo di AISLA Onlus ed attivando una raccolta fondi sulla propria pagina facebook dando il via all’iniziativa “Pedaliamo insieme contro la SLA” (link sulla nostra pagina) grazie alla quale sono stati raccolti 5.000€ equamente suddivisi tra le sezioni di Lecce e di Salerno – Avellino – Benevento per supportare il servizio di trasporto gratuito offerto alle famiglie del territorio.

Fabio, con la sua intraprendenza e determinazione, ha ricordato a tutti noi che davanti alla solidarietà non esistono squadre rivali ma solo un unico grande cuore!

Foto di partenza a Lecce
Foto di arrivo a Benevento

Per il 2020, infine, Fabio ha sottoscritto una partnership con RossoAmante s.r.l., azienda commerciale del settore orafo con sede in provincia di Vicenza. Insieme, su richiesta dello stesso giocatore, hanno scelto di realizzare una serie di bracciali da uomo la cui vendita contribuirà alla raccolta di fondi da destinare alla Ricerca sulla SLA con l’iniziativa “Un Assist per la Solidarietà” continuando a sostenere attivamente la nostra associazione.

Qui i punti vendita dei negozi in cui potrete trovare il braccialetto solidale

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi