AISLA CHIEDE A ROMA CAPITALE LO STANZIAMENTO IMMEDIATO DI ADEGUATI FONDI

In vista della prossima redazione del bilancio di previsione di Roma Capitale, in data odierna AISLA ha formalizzato la richiesta alla Sindaca Raggi, al Disabilty Manager Andrea Venuto e agli Assessori alle Politiche Sociali e Bilancio, Mammì e Lemmetti, affinché deliberino lo stanziamento di fondi adeguati per l’assistenza SAISH – Servizio per l’autonomia e l’integrazione della persona disabile .

Si tratta del servizio domiciliare socio-assistenziale che si realizza attraverso l’azione coordinata dei Servizi Sociali del Municipio e dei Servizi Socio Sanitari della ASL. Viene erogato dal Municipio in integrazione con la ASL, e prevede l’elaborazione di un Piano d’Intervento Individuale volto al mantenimento dell’autosufficienza. Nonostante si ponga come obiettivo primario la tempestiva ed efficace presa in carico per una migliore integrazione sociale degli utenti, moltissime sono le e segnalazioni delle famiglie romane con SLA romane che vivono il SAISH, nel paradosso, come una vera e propria negazione di un diritto.

Con l’auspicio che le Istituzioni – commenta l’avv. Paola Rizzitano referente di AISLA Lazio – raccolgano le richieste di una comunità che vive una condizione di difficoltà e bisogno aggravata dalla emergenza sanitaria in atto ma che sa sempre raccogliere, con coraggio e resilienza, la sfida di vivere ogni giorno tra mille difficoltà”

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta <a href="https://www.aisla.it/cookie-policy/">questa pagina</a>.</p><p style="margin-top:-5px;">Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi