A Boston il 28° Simposio Internazionale su SLA e malattie neuromuscolari

Si è tenuto dal 5 al 10 dicembre a Boston (USA) l’annuale meeting generale dell’International Alliance of Als/Mnd Associations, federazione internazionale  delle Associazioni che si occupano di Sla nel mondo di cui Aisla è unico membro italiano, e il congresso mondiale sulla Sla International Symposium.
Il Meeting dell’Alliance, tenutosi il  5 e il 6 dicembre, è un forum in cui le Associazioni membre possono incontrarsi e condividere i progressi nel supportare le persone con Sla. È un’opportunità per i rappresentanti delle Associazioni per discutere dello sviluppo e della pianificazione organizzativa, dell’assistenza ai pazienti e dei finanziamenti, nonché del ruolo e delle attività dell’International Alliance. Scarica il programma.

La foto ufficiale del 25° meeting di Boston dell’International Alliance, che ha raggiunto il numero record di oltre 115 membri partecipanti


Come ogni anno, si è tenuto l’evento gratuito Ask The Experts, che consente alle persone con Sla e ai loro accompagnatori di partecipare a un pomeriggio di presentazioni effettuate da esperti di Sla e di partecipare a una sessione di domande e risposte.
Il 7 dicembre L’International Alliance si è svolto l’Allied Professional Forum, forum educativo e formativo per gli operatori sanitari che lavorano nell’ambito Sla. Questo forum offre agli operatori sanitari di tutto il mondo l’opportunità di condividere idee sulle buone pratiche nella gestione quotidiana delle persone con Sla. Ogni anno, questo incontro è generosamente supportato dalla Fondazione ALS Hope. Scarica il programma.
Dall’8 al 10 dicembre si è tenuto l’International Symposium su ALS / MND, l’evento annuale organizzato dall’ MND Association of England, Wales e Northern Ireland. Il Simposio è la più grande conferenza medica e scientifica sulla Sla e sulla malattia del motoneurone. Scarica IL PROGRAMMA DEL SYMPOSIUM.
Tra gli studi italiani presentati ricordiamo “ConFido – quattro zampe in corsia” del quale la Dott.ssa Manuela Vignolo, medico specialista in Fisiatria del Centro Clinico NeMO di Arenzano (GE), è la titolare del progetto. Questo studio ha come obiettivo il miglioramento della presa in carico globale del paziente attraverso l’ausilio di animali da compagnia. In particolare, il progetto prevede l’attivazione di un percorso riabilitativo individuale, volto alla stimolazione e al miglioramento delle abilità motorie dei pazienti con Sclerosi Laterale Amiotrofica.
L’idea è nata da Mondovicino Outlet Village, in collaborazione con la Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus. Partner del progetto è A.S.SE.A. ONLUS (Attività Socio Assistenziale e Servizi con gli Animali), un’associazione che si avvale dei principi della Pet Therapy per svolgere la sua attività in ambito sanitario. Il progetto “ConFido: quattro zampe in corsia” è stato realizzato all’interno del Centro Clinico NeMO di Arenzano (GE), centro dedicato alla presa in carico di adulti affetti da patologie neuromuscolari, come la SLA, distrofie muscolari e distrofie miotoniche. Leggi anche questo articolo.

Il Dott. Christian Lunetta, Neurologo del Centro Clinico NEMO Milano e nostro Medical Director e la Dott.ssa Giordana Donvito, Terapista Occupazionale Centro Clinico NEMO e consulente Centro di Ascolto, hanno partecipato ai lavori che hanno riassunto nella relazione allegata.
 
 
 
 
 
 
Proponiamo inoltre il video dell’International Alliance of Als/Mnd Associations (è possibile attivare i sottotitoli in italiano):

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta questa pagina.

Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi